Qual è la differenza tra i Key Opinion Leaders e gli Influencers?


Esperti del marketing digitale ogni anno introducono nuovi termini per descrivere le ultime tendenze e cambiamenti osservati nel settore. Per esempio, ruoli come Key Opinion Leaders [leader di opinioni] (KOLs) e Influencers stanno finalmente diventando parte delle strategie di tantissime aziende. Tuttavia, questi vengono spesso scambiati erroneamente per sinonimi.

D’altronde, qual è il problema se l’obiettivo di entrambi rimane influenzare le opinioni del cliente?

In realtà, identificare la persona adeguata è la chiave per il successo delle strategie di comunicazione con il cliente. Nelle parole di Mark Zuckerberg “Le persone influenzano le persone. Non c’è niente di più convincente di una raccomandazione da un amico fidato – il Santo Graal della pubblicità”.

Le differenze
Gli influencers hanno un forte potere di convinzione sui loro follower, però questi non appartengono ad un particolare gruppo demografico, sociale o d’interesse. Le aziende che sponsorizzano o interagiscono indirettamente con gli influencers desiderano un esposizione generale ad un grande numero di persone.
D’altra parte, i KOLs non comunicano nella stessa maniera. La loro personalità e competenze rende loro esperti del settore agli occhi dei loro seguaci, i quali sono solitamente uniti da un interesse comune. Questa apparente conoscenza nel prodotto/servizio, aumenta la credibilità della fonte.
Nella creazione di molte campagne pubblicitarie, le aziende selezionano l’immagine da promuovere basandosi su statistiche digitali, soprattutto sui social – una pratica che non è interamente sbagliata. Tuttavia, oggigiorno non bastano le solite strategie di marketing. I marchi devono costruire una relazione duratura con il cliente e svilupparla parallela alla loro gamma di prodotti. Dunque i KOLs e influencers non sono solo semplici strumenti di marketing. Una corretta cooperazione con questi ruoli esterni può creare un esperienza a 360° con il marchio per il cliente, che a sua volta incrementerà i risultati aziendali.

Chi influenza chi?
In questa era digitale, il numero di influencers su tutte le piattaforme social aumenta ogni giorno, in particolare nelle comunità di Instagram, YouTube e Facebook. Aziende in tutto il mondo stanno cominciando ad approfittarsi di questa tendenza, come alternativa ai testimonial tradizionali. Ma come assicurarsi una collaborazione che porterà a risultati?

Il successo del marketing sta nelle relazioni interpersonali.

Jeffrey Star, un giovane YouTuber americano, ha raggiunto il successo grazie alla sua personalità e opinioni alquanto controverse. Comincia così a creare e promuovere la sua linea di prodotti di bellezza e diventa un KOL nell’industria. La sua personalità così unica e genuina ha attratto 9 milioni di follower. Promovendo solamente i marchi che veramente preferisce, ha instaurato una relazione affidabile con il suo pubblico. Seguendo il suo esempio, molti guru di bellezza e influencers hanno così selezionato gli stessi prodotti, creando un effetto a catena. Quindi, sono i KOLs ad influenzare gli influencers – una relazione cruciale per determinare una posizione di vantaggio sul mercato.